L’ANSA dichiara che le particelle virali del nuovo Coronavirus possono rimanere sospese nell’aria fino a 16 ore. Queste informazioni sono state divulgate a seguito di una ricerca pubblicata dal sito MedRxiv e condotta negli USA dalla Università di Tulane in collaborazione con l’Università di Pittsburgh e con l’istituto per lo studio delle malattie infettive Niaid, dei National Institute of Health (Nih).

Si è riscontrato inoltre che le sue particelle infettive sono più persistenti e rimangono nell’aria per un periodo molto più lungo rispetto a quello osservato nelle particelle dei Coronavirus responsabili della Sars e della Mers.

I ricercatori evidenziano inoltre come il trasferimento del virus tramite le goccioline sospese nell’aria potrebbe essere più importante di quanto emerso ad oggi. Nell’articolo si descrive come le persone con l’infezione da SarsCoV2 sono in grado di creare bioaerosol virali che rimangono contagiosi per lunghi periodi di tempo. I dati indicano che il virus SarsCoV-2 conserva la sua infettività soprattutto quando viene disperso nell’aria su brevi distanze.

È fondamentale dunque tenere in considerazione questo risultato, per modificare le nostre misure di prevenzione. Un costante ed adeguato ricambio d’aria nelle nostre case o negli ambienti di lavoro, diventa dunque una precauzione ottima per proteggersi e tutelarsi da un un possibile contagio. La Ventilazione Meccanica Controllata è una soluzione che può essere installata nelle abitazioni per ricambiare, purificare e filtrare costantemente l’aria, eliminando batteri e altre sostanze che ristagnano negli ambienti chiusi.

Scopri tutti i vantaggi della Ventilazione Meccanica Controllata e le soluzioni per rendere più sicuri i tuoi ambienti di lavoro o Contattaci per avere maggiori informazioni!

Vuoi avere maggiori informazioni su questo tema?
Continua a leggere altri articoli collegati:

Come il Covid-19 si trasmette anche senza sintomi nell’aria?
Come prevenire la diffusione del Covid-19 nei luoghi di lavoro?

 

Fonte: www.ansa.it